Komen Italia
Facebook Twitter You Tube
Posted by gcosmelli 15 - maggio - 2014 Commenti disabilitati

Roma, 15 maggio 2014 – IMG_3114Le innovative tecnologie e i trattamenti medici all’avanguardia uniti alle terapie complementari (quali agopuntura, fisioterapia, riflessologia plantare e servizio di supporto psico-oncologico) per il benessere delle donne che affrontano la sfida del tumore al seno. E’ questo ciò che caratterizza il nuovo Centro Integrato di Senologia, presentato oggi, giovedì 15 maggio, alle ore 11.00, presso l’Aula Brasca del Policlinico universitario ‘Agostino Gemelli’ di Roma (Largo Agostino Gemelli, 8).

Per questa importante occasione sono intervenuti il Sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino, la moglie dell’Ambasciatore degli USA in Italia Linda Douglass,la Presidente di Susan G. Komen, Judy Salerno. I lavori della giornata di presentazione del nuovo Centro Integrato di Senologia sono stati aperti dal Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica Rocco Bellantone, e dal Direttore Amministrativo dell’Università Cattolica Marco Elefanti edalDirettore del Policlinico Gemelli Maurizio Guizzardi.

Il nuovo Centro Integrato di Senologia è ubicato al settimo piano, edificio “O” del Gemelli e si estende in un’area di cica 800mq. Il Centro è dotato delle più avanzate tecnologie in campo diagnostico che consentono di effettuare in unico luogo tutte le procedure necessarie per la prevenzione e cura della malattia (ecografia, mammografia digitale e tridimensionale, mammo tomografia, endermologia). Il Centro dispone di una sala di attesa e accettazione, quattro ambulatori di visita, due sale per analisi ecografiche, due sale per esami RX e una sala biopsia; inoltre è presente un’ampia area con un sala polivalente da 40 posti; nell’ala opposta presente l’area per la refertazione degli esami. L’architettura del luogo è fortemente legata alla semplicità delle forme e all’utilizzo di materiali con toni contemporanei, rosa e grigio, e cromatismi mirati ad accentuare il colore predominante del reparto per renderlo un “luogo riconoscibile” a misura di donna.

La nuova struttura, dedicata integralmente all’assistenza delle donne che si confrontano con la malattia e specializzato nella prevenzione, diagnosi e cura delle malattie della mammella, rappresenta il 1° centro nella Regione Lazio di questo tipo. Analoghe strutture sono presenti a Milano. Caratteristica distintiva del nuovo Centro integrato di Senologia, è la possibilità di affiancare ai trattamenti standard per la cura delle neoplasie al seno con l’applicazione delle più avanzate tecnologie e conoscenze in ambito scientifico – chirurgia, chemioterapia – terapia ormonale, le terapie complementari o integrate quali agopuntura, fisioterapia, riflessologia plantare e supporto psico-oncologico.Tutto questo” dichiara il Professor Riccardo Masetti, Direttore dell’U.O. di Chirurgia Senologica del Gemelli e Presidente di Susan G. Komen Italia, “per prendersi cura più della persona che della malattia in sé. Vogliamo offrire alle donne un approccio olistico al problema del tumore del seno, ovvero una sintesi tra trattamenti specialistici basati sulle più recenti acquisizioni della medicina e una cura della persona nella sua unità psico-fisica che garantisca il pieno raggiungimento e mantenimento del benessere”.

“L’inaugurazione del nuovo Centro di Senologia- aggiunge il Professor Giovanni Scambia, Direttore del Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita Nascente, del Bambino e dell’Adolescente del Gemelli -“si inserisce nel percorso di innovazione e umanizzazione che da sempre caratterizza il nostro Dipartimento. Siamo convinti che solo un percorso terapeutico che parta dalle prime fasi di prevenzione e screening fino alle terapie integrate che vedono la stretta e continua sinergia degli staff medici, sanitari e di supporto psicologico possa creare quel percorso efficace che non è solo cura medica, ma vero e proprio “prendersi cura” della persona nella sua interezza e in tutti i suoi bisogni. Il Centro di Senologia, già altamente qualificato nella prevenzione, diagnosi e cura delle patologie della mammella, potrà da oggi avere a disposizione, grazie alla sensibilità e al riconoscimento dell’Amministrazione del Policlinico Gemelli, nuove strutture e tecnologie per un percorso terapeutico davvero all’avanguardia sotto i profilli della sicurezza e dell’efficacia delle terapie“.

Il nuovo Centro Integrato di Senologia, rientra all’interno del Polo Donna, all’interno dei percorsi clinico-assistenziali che il Policlinico A. Gemelli ha recentemente avviato nella nuova strategia di profondo ripensamento dell’organizzazione interna e delle modalità di erogazione delle cure: da “Policlinico” in “Poli-clinics”. Il Polo Donna ha in particolare lo scopo di sviluppare e semplificare appositi percorsi clinico-assistenziali per la donna per ridurre il livello di errore nella pratica medica, migliorare e personalizzare le terapie, e aumentare la sopravvivenza e la qualità della vita delle donne. Ogni donna sarà infatti presa in carico da équipe multidisciplinari (chirurgo senologo, radiologo, anatomopatologo, oncologo, radioterapista, chirurgo plastico e psico-oncologo), per una cura centrata sui suoi bisogni, anche in continuità con l’assistenza territoriale.

La nuova realizzazione conferma la vocazione del Gemelli quale ospedale a misura di donna”- dichiara il Direttore del Policlinico Gemelli Maurizio Guizzardi- “di cui un pubblico riconoscimento è venuto di recente dall’avere ottenuto i tre Bollini rosa che contrassegnano gli ospedali che garantiscono qualità di assistenza e di cure nella cosiddetta medicina di genere; curare e prendersi cura sono le due chiavi che ispirano anche questa struttura del Polo Donna, che rappresenta un altro tassello nella costruzione di un Gemelli rinnovato, che sempre più deve coniugare innovazione tecnologica, accessibilità ed efficacia nelle terapie, apertura al territorio ed efficienza gestionale.

Nell’occasione è stato anche illustrato il progetto di gemellaggio tra il nuovo Centro di Senologia del Policlinico Gemelli e l’Hopexchange Medical Center di Kumasi in Ghana, con l’intervento di S.E. Cardinale Peter Turkson, Presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace.

HopeXchange Medical Center, è un moderno ospedale costruito a Kumasi, in Ghana, per curare e sconfiggere alcune malattie molto diffuse nell’Africa sub sahariana, una delle zone più povere di tutto il continente .

Il gemellaggio, rientra in un ambito internazionale, a cui partecipano oltre al Gemelli anche altri Ospedali Universitari americani. La mission del progetto è quella di fornire non solo servizi clinici di eccellenza ma soprattutto mettere a disposizione del personale medico locale, l’expertise dei medici italiani e stranieri e creare un centro di formazione specialistica in loco. ”Questo progetto” -dichiara Riccardo Masetti-“ vuole potenziare le possibilità dei medici del posto e non solo supplire alle loro carenze, coniugando al meglio quello che la comunità scientifica internazionale può offrire”.

IMG_3145Da sinistra, Riccardo Masetti, Stephanie McMahon, Alberto Costa, Cardinale Turkson, Judy Salerno, Ignazio Marino, Maurizio Guizzardi, Linda Douglass, Giovanni Scambia

IMG_3048L’intervento del Sindaco Ignazio Marino in Aula Brasca prima dell’inaugurazione

IMG_3066L’intervento del Prof. Riccardo Masetti

IMG_3077Stephanie McMahon, Executive Vice President di WWE, charity partner della Susan G. Komen

IMG_3093L’intervento di Judy Salerno, insieme con Linda Douglass ed Ignazio Marino

IMG_3124