Iniziative Carovana della Prevenzione

La Carovana della Prevenzione è il nuovo progetto ideato congiuntamente dalla Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli e dalla Susan G. Komen Italia per offrire gratuitamente prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate, su tutto il territorio nazionale.

Svolto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità, il progetto si avvale della collaborazione del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, del Dipartimento della Amministrazione Penitenziaria, di istituzioni sanitarie e organizzazioni no-profit delle diverse regioni italiane tra cui, nel Lazio, Casa Scalabrini 634 e del supporto di partner pubblici e privati, tra cui la Fondazione Johnson&Johnson ed Enel Cuore Onlus.

COSA OFFRE LA CAROVANA DELLA PREVENZIONE

  • esami diagnostici (mammografie, ecografie mammarie, ecografie ginecologiche e Pap test, e visite cliniche) per la diagnosi precoce dei tumori del seno e del collo dell’utero a donne che per età’ o altri criteri non rientrano nei programmi di screening del SSN;
  • consulenze specialistiche ed esami diagnostici di prevenzione secondaria (ad es: ecografie della tiroide, visite dermatologiche con epiluminescenza) per altre patologie femminili attualmente non coperte da programmi di screening del SSN;
  • laboratori pratici e sessioni educative di promozione dell’attività fisica, del benessere e della corretta alimentazione per incoraggiare l’adozione di stili di vita sani;
  • programmi ad hoc finalizzati ad aiutare le pazienti che hanno vissuto una malattia oncologica a recuperare un pieno benessere psico-fisico e il miglior ritorno alla vita attiva (es: consulenze di supporto psicologico, consulenze nutrizionali, consulenze fisiatriche, consulenze legali).
  • eventi di sensibilizzazione alle tematiche della salute e di promozione dello sport e della attivita’ fisica per gli studenti delle Scuole Inferiori e Superiori.

DOVE ARRIVA LA CAROVANA DELLA PREVENZIONE

PERIFERIE, CENTRI ANZIANI, AREE TERREMOTATE O COLPITE DA CALAMITA’ NATURALI, CASE CIRCONDARIALI, SCUOLE, CONVENTI, CENTRI ACCOGLIENZA MIGRANTI.

La Carovana della Prevenzione offre opportunità gratuite di Prevenzione alle donne che per età o per altri motivi non sono incluse nei programmi di screening offerti dalle Regioni.

Per informazioni sul progetto Carovana della Prevenzione:
prevenzione@komen.it

Ricordiamo che è possibile prenotare prestazioni sanitarie presso il Centro Unico di Prenotazione della propria Regione. Ad ottobre, mese della prevenzione dei tumori del seno, le Regioni offrono alle donne non comprese nella fascia garantita dal programma di screening dei tumori della mammella, l’opportunità di prenotare una mammografia gratuita, o un’ecografia per le più giovani, in una delle strutture sanitarie che partecipano all’iniziativa.

Speciale Mese della Prevenzione: OTTOBRE 2017
Il progetto parte da una periferia di Brescia il 1 Ottobre 2017 e prevede lo svolgimento di 28 “Giornate Itineranti”.

Scopri le tappe del progetto >>

Dai mesi successivi, la “Carovana della Prevenzione” proseguirà le sue attività con lo svolgimento di almeno 10 “Giornate Itineranti” ogni mese in regioni diverse del territorio nazionale con l’obiettivo di garantire almeno 25.000 prestazioni mediche di prevenzione all’anno.

LE TRE UNITA’ MOBILI DELLA CAROVANA DELLA PREVENZIONE

  • una Unità Mobile di Prevenzione Senologica, allestita con due spazi ambulatoriali e con strumenti tecnologici di ultima generazione (mammografo digitale, ecografo portatile, workstation di refertazione, strumenti di teleradiologia), utili a consentire l’effettuazione di tutti gli esami di diagnostica senologica clinica e strumentale per la diagnosi precoce dei tumori del seno;
  • una Unità Mobile di Prevenzione secondaria dei tumori femminili, con uno spazio ambulatoriale multifunzionale allestito per consentire visite specialistiche ginecologiche, ecografie pelviche trans-vaginali e Pap-test ed altri esami finalizzati alla diagnosi precoce dei principali tumori femminili;
  • una Unità Mobile di Prevenzione Primaria, attrezzata per consentire valutazioni funzionali di parametri antropometrici e abitudini di vita e offrire consulenze specialistiche e percorsi personalizzati utili all’adozione di stili di vita più corretti.

Le tre Cliniche Mobili opereranno con personale sanitario specializzato della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli e volontari della Komen Italia, anche affiancati da personale sanitario di istituzioni locali e associazioni non profit che collaboreranno al progetto.

APPENDICE

Le donne che vivono in condizioni di difficoltà sociale ed economica si ammalano di più, si curano di meno e perdono più facilmente l’auto-sufficienza.