Komen Italia
Facebook Twitter You Tube
Posted by gcosmelli 15 - luglio - 2014 Commenti disabilitati

FiumefreddoLedonnescelgono (CS) - Si è svolto sabato 19 luglio, dalle ore 17, al Castello di Fiumefreddo Bruzio, il convegno “La dieta mediterranea, il cibo da salvare per prevenire”.
L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Le Donne Scelgono, ente no profit impegnato nella prevenzione del cancro al seno, in collaborazione con Coldiretti Donna Impresa Calabria e con il sostegno della Susan G. Komen Italia.

Il convegno si è proposto di sensibilizzare il pubblico sull’importanza della sana e corretta alimentazione nella prevenzione di molte malattie, tra le quali il tumore al seno.

Per la sua rilevanza nella salvaguardia della salute, la Dieta mediterranea è stata riconosciuta dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità, grazie al suo profilo alimentare particolarmente coinvolto nella protezione dalle più importanti patologie del benessere, come le malattie cardiovascolari, i tumori, le malattie metaboliche e quelle neurodegenerative.

Ma per preservare tale patrimonio bisogna innanzitutto conoscerlo e rispettarlo. Per questo il convegno promuoverà l’incontro di molte figure professionali, non solo del mondo sanitario, ma anche provenienti dai settori agroalimentare, enogastronomico, imprenditoriale e istituzionale, per avviare un confronto organico e interdisciplinare sull’autenticità dei prodotti cardine della Dieta mediterranea, sulle loro qualità organolettiche e, in particolare, sul loro ruolo all’interno della filiera produttiva: rilanciare la Dieta Meditterranea significa, infatti, non solo tutelare la salute, ma anche rafforzare un modello produttivo basato sulla piccola produzione, quella più garantita, autentica e maggiormente coerente con il rispetto della biodiversità. Per questo il convegno sarà presenziato, tra gli altri, anche dal prof. Silvio Greco, di Slow Food, l’organizzazione internazionale impegnata nella difesa della centralità del cibo e del suo giusto valore.

A margine del convegno si è affrontato anche il tema cardine dell’acqua: presentato a tal proposito “Abbiccì, acqua sporca”, un reportage del giornalista Angelo De Luca, vincitore del premio Generazione reporter indetto dal programma Tv “Servizio pubblico”.

Al convegno hanno partecipato: il dottor Vincenzo Gaudio, sindaco di Fiumefreddo, la prof.ssa Elvira Leuzzi, presidente Coldiretti Donne Impresa nonché storica, la dott.ssa Ida Veltri, ginecologa del distretto sanitario Tirreno di Amantea, il dott. Francesco De Franco, enologo calabrese il cui vino naturale è molto rinomato e conosciuto a livello internazionale, il prof. Silvio Greco, professore all’università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, direttore ambiente Slow Food Italia e presidente Slow Fish, la dott.ssa Livia Iacaroni, patologa clinica umbra con interessi scientifici nell’ambito della composizione degli alimenti, il dott. Pasquale Musolino, radiologo, oncologo, responsabile per conto dell’Associazione Le Donne Scelgono dello studio scientifico su alimentazione e recidive del cancro della mammella, il dott. Raffaele Leuzzi, senologo e responsabile dell’associazione Le Donne Scelgono, il dott. Giuseppe Graziano, comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato Calabria e Sicilia, Stefano Callegari, maestro pizzaiolo la cui pizza è frutto di anni di ricerche sulle farine macinate a pietra, Angelo De Luca, giornalista vincitore del concorso “Generazione reporter” indetto da Servizio Pubblico. Moderatore, il giornalista Alessandro Caruso.

Categories: Altre News