Komen Italia
Facebook Twitter You Tube
Posted by gcosmelli 15 - maggio - 2016 Commenti disabilitati

PartenzaRoma, 15 maggio 2016 – Nuovo record di 63.000 partecipanti (ed oltre 5.000 Donne in Rosa) per una indimenticabile XVII edizione della Race for the Cure. L’intero weekend caratterizzato dal maltempo non ha fermato l’entusiasmo di chi ha voluto sostenere la lotta ai tumori del seno e manifestare solidarietà alle donne che combattono contro la malattia. Tra loro, oltre alle attrici e madrine dell’evento Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi, presenti anche il Ministro della Salute On. Beatrice Lorenzin, che ha dato il via alla gara, il Presidente del CONI Dott. Giovanni Malagò, l’Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia John Phillips, il Subcommissario di Roma Capitale Dott.ssa Clara Vaccaro e tanti volti noti come i giornalisti Maurizio Mannoni, Massimo Giannini, Adriana Bellini e Livia Azzariti, l’ex campione della Roma Francesco Rocca ed alcuni dei candidati sindaco che si sono presentati per non perdere l’appuntamento con la manifestazione solidale più seguita della Capitale. Presenti anche l’Amministratore Delegato di Johnson & Johnson Dott. Domenico Barletta con la Dott.ssa Barbara Saba, Direttore Generale della Fondazione Johnson & Johnson, insieme con alcuni membri del Comitato d’Onore della manifestazione come la Presidente di Poste Italiane Dott.ssa Luisa Todini, il Direttore Generale della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Ing. Enrico Zampedri ed il Direttore del Polo per la Salute della Donna e del Bambino Prof. Giovanni Scambia.

“Anche con tutte le incognite che il maltempo ha riversato sull’esito della manifestazione – ha detto il Presidente della Komen Italia Prof. Riccardo Masettii 63.000 partecipanti di questa edizione hanno confermato la grande sensibilità che anima la gente nei confronti di temi così importanti come quello della lotta ai tumori del seno. Grazie al loro supporto e a quello delle numerose aziende che ci hanno affiancato, potremo continuare a realizzare tanti progetti per la tutela della salute delle donne anche il prossimo anno. Grazie di cuore ai nostri volontari che hanno reso possibile questo successo ed alle istituzioni che hanno collaborato attivamente per la riuscita dell’evento.”

LA GARA COMPETITIVA – Questa XVII edizione della Race for the Cure ha visto tagliare per primo il traguardo Francesco Bona (C.S. Aeronautica Militare) con il tempo di 15’21’’. Tra le donne, la più veloce è stata Federica Dal Ri (C.S. Esercito) che ha corso in 17’01’’, mentre Ilaria Piscitelli (A.S.D. Cudas) è stata la più brava tra le Donne in Rosa con il tempo di 19’57’’ (clicca qui per le classifiche complete). Tra le squadre, prima posizione per la Podistica Solidarietà, seguita dal G.S. Bancari Romani, mentre nelle varie categorie si sono distinte Tolfa, Allumiere, La Bianca (squadra più numerosa in assoluto), Johnson & Johnson (squadra aziendale più numerosa), TIM Runners (squadra nuova iscritta più numerosa), SKY (squadra giornalistica più numerosa), Le tartarughe dei Monti Lepini (squadra proveniente da più lontano), Collegio Ostetriche di Roma (squadra ospedaliera più numerosa), Team USA – DSS Global Race (squadra internazionale più numerosa), Peano’s Runners (squadra scolastica più numerosa), Azzurra Silver e Jazzercise (squadre sportive più numerose), Per Lei (squadra di associazione più numerosa) e Rosa Shopping (squadra più simpatica e originale).

LE DUE GIORNATE DI SCREENING AL CIRCO MASSIMO – L’evento podistico domenicale ha concluso la tre giorni caratterizzata anche dal “Villaggio della Salute della Donna”, iniziativa realizzata dalla Komen Italia con la collaborazione della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma, della Fondazione Johnson & Johnson e della Regione Lazio per la promozione della salute e del benessere psicologico attraverso l’offerta gratuita di consulenze specialistiche, esami diagnostici, lezioni pratiche e momenti educativi, per incoraggiare uno stile di vita sano nel rispetto delle norme di prevenzione primaria e secondaria, dell’attività fisica e sportiva e di una corretta alimentazione.

Nel corso di queste due giornate sono state offerte a donne disagiate individuate grazie alla collaborazione di enti assistenziali circa 830 prestazioni gratuite tra visite senologiche, mammografie, ecografie, visite dermatologiche, ecografie tiroidee, ecografie pelviche e addominali, consultazioni sulla nutrizione, sul tumore del polmone e sul tumore del colon.

Grazie a questi esami, sono stati diagnosticati tre tumori del seno (di cui uno bilaterale, poco frequente, ad una donna di 40 anni) e cinque tumori della pelle. Anche Ferderfarma, grazie al suo stand, ha potuto offrire al pubblico più di 2700 prestazioni in due giorni tra misurazioni della pressione, controllo della glicemia e controllo del peso.

Presso lo stand della Regione Lazio sono state poi raccolte oltre 120 prenotazioni per la prevenzione del tumore del collo dell’utero, più di 110 per lo screening mammografico ed oltre 180 per quello colon-rettale. Tutti esami che saranno eseguiti nei centri della Regione nell’arco di poche settimane da soggetti che, per la maggior parte, non avevano mai aderito ai programmi di screening regionali.

DESTINAZIONE DEI FONDI – Con i fondi raccolti dalla Race for the Cure 2016, la Komen Italia darà avvio a nuovi progetti di educazione, prevenzione e cura del tumore del seno, che si andranno ad aggiungere ai 351 già realizzati grazie alle precedenti edizioni di Roma, Bari, Bologna e Brescia con l’impiego di oltre 2.700.000 euro. Nello specifico, grazie alle quattro edizioni dello scorso anno, la Komen Italia ha realizzato in 15 regioni italiane progetti propri ed anche 59 proposti da altrettante associazioni, incidendo concretamente nel tessuto locale e nazionale.

Organizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio della Camera dei Deputati, Regione Lazio, Consiglio Regionale del Lazio, Roma Capitale, Coni, Fidal, Policlinico Gemelli e con la collaborazione di Esercito, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Siae e Policlinico Gemelli di Roma, la Race si è svolta con il contributo di Johnson & Johnson (national presenting partner), Oysho e MSD (local major partner), Aveeno (partner delle Donne in Rosa) Cisalfa (nuovo partner tecnico) e di altre numerose aziende sensibili alle tematiche della salute come il main media partner Sky, gli altri media partner Leggo, Ansa e Radio Capital e il fornitore ufficiale acqua Lete. Partner Ufficiale, Fondazione Roma Cares ed organizzatore tecnico il Gruppo Sportivo Bancari Romani.

Lorenzin

Malago'

Cucinotta-Banfi

Donne_in_Rosa

Partenza2

Categories: Eventi e Iniziative