. Edizione 2012 | Komen Italia
Komen Italia
Facebook Twitter You Tube

Race for the Cure 2012 – Bari, Domenica 27 Maggio

Bissato il successo record dello scorso anno alla VI edizione della Race for the Cure di Bari, che si è svolta domenica 27 maggio in Piazzale Prefettura alla presenza di oltre 11.000 iscritti e di quasi 900 “Donne in Rosa”. Tra loro, la madrina Rosanna Banfi, acclamatissima dal pubblico che l’ha accompagnata per tutta la passeggiata tra le vie di Bari Vecchia. Assente giustificata invece la madrina della Race for the Cure, Maria Grazia Cucinotta, trattenuta questa volta in Cina per impegni di lavoro, ma che ha fatto arrivare il suo in bocca al lupo poco prima della gara.

Oltre al Presidente del Comitato Regionale Puglia della Susan G. Komen Italia, Prof. Vincenzo Lattanzio, hanno preso parte alla manifestazione numerosi esponenti di tutte le maggiori realtà istituzionali della città e della regione. Dal Prefetto di Bari Mario Tafano al Sindaco Michele Emiliano con l’Assessore comunale al Decentramento e all’Innovazione Mara Giampaolo, fino agli Assessori della Regione Puglia Marida Dentamaro ed Ettore Attolini con il Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna. Con tutti loro e con il Direttore Generale della Fondazione Johnson & Johnson (sponsor nazionale della Race), la Dott.ssa Barbara Saba, si è consumato sul palco il momento più emozionante della cerimonia che ha fatto seguito alla gara: il lancio dei palloncini rosa come testimonianza tangibile delle tante donne operate intervenute. Presenti anche i rappresentanti delle altre aziende che hanno sponsorizzato l’edizione 2012 della Race di Bari come Divani & Divani, Banca Popolare di Bari, Università LUM e SEDIT. Inoltre, i media sponsor La7, RaiNews, Diva Universal, Epolis Bari e TeleNorba; Neutrogena (sponsor delle “Donne in Rosa”); Internazionali BNL d’Italia (partner ufficiale) e Lete (fornitore ufficiale).

Sul piano sportivo, la gara competitiva è stata vinta da Rodolfo Guastamacchia e Francesco Minerva a pari merito, con il pluri vincitore delle passate edizioni Vito Sardella al terzo posto. Per le donne, primo posto per Marisa Russo, seguita da Loredana Di Grazia e Viola Giustino. La più veloce delle “Donne in Rosa” è stata invece Grazia Capurso.

La corsa della “Race for the Cure”, come avviene in tutte le città, ha concluso la tre giorni iniziata in Piazzale Prefettura venerdì con il “Villaggio della Salute”. Tra le tante attività che si sono svolte nelle strutture mobili allestite per l’occasione, balli di gruppo e tanta musica, test gratuiti effettuati dai personal trainer delle palestre di “Villa Camilla” in diverse discipline sportive, torneo di beach tennis (al centro sport e relax Nylaya) e la regata dopo-Race organizzata grazie al Circolo della Vela di Bari. Inoltre, il consueto appuntamento con la giornata del sabato dedicata alla prevenzione, nella quale un gruppo di 110 donne selezionate da enti e cooperative sociali hanno effettuato – grazie al contributo di operatori sanitari e medici del Saris – visite ed esami senologici che hanno consentito di individuare un caso di tumore del seno e quattro casi da approfondire tra sei mesi. E poi, lo spazio educativo, dove medici specialisti in varie discipline (chirurgia, chirurgia plastica, oncologia, radioterapia, ginecologia, riabilitazione, ecc.) hanno risposto alle domande del pubblico.

Come ogni anno, grande rilievo hanno ottenuto le varie squadre che hanno contribuito ad arrivare a toccare quota 12.000 iscritti. Tra queste, “Da Bitritto… che amici con i fiocchi” (squadra più numerosa in assoluto); “Gli Angeli” (palestra più numerosa); “Il Pasticciotto” (squadra proveniente da più lontano); “Natuzzi” (squadra aziendale più numerosa); “Mamme in forma” (squadra femminile più numerosa); “Ospedale Miulli Acquaviva” (squadra ospedaliera più numerosa); “Fitness Lab Team” (squadra nuova iscritta più numerosa); “Il Cappellaio Matto” e “I Fiorellini” (squadre di bambini più simpatiche e originali); “Smile” (squadra adulti più simpatica e originale); “Università della Terza Età Sannicandro” (squadra universitaria più numerosa).

Questa edizione della Race for the Cure di Bari, organizzata dalla Susan G. Komen Italia sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si è svolta con il patrocinio di Regione Puglia, Consiglio Regionale della Puglia, Comune di Bari, CONI, FIDAL, FIV, Policlinico di Bari, Fiera del Levante, Camera di Commercio di Bari, Arma dei Carabinieri, Croce Rossa Italiana, Comitato Pari Opportunità Ordine Avvocati Bari, Università Aldo Moro e con il contributo di IPASVI. Organizzatore tecnico della parte sportiva, ASD Bari Road Runners.

I fondi raccolti con la Race for the Cure di Bari saranno destinati anche quest’anno a promuovere la diagnosi precoce, il benessere psico-fisico delle donne operate, l’aggiornamento degli operatori sanitari e l’acquisto di apparecchiature di diagnosi e cura attraverso progetti realizzati anche da altre associazioni della Puglia, in una filosofia di condivisione e di non competizione.