Komen Italia
Facebook Twitter You Tube
Posted by gcosmelli 22 - maggio - 2016 Commenti disabilitati

FullSizeRender2Bari, 22 maggio 2016 – Una decima edizione da record per la Race for the Cure di Bari di domenica 22 maggio 2016, che celebra l’anniversario con oltre 16.000 iscritti e più di 1300 Donne in Rosa. Estremamente soddisfatto per questo traguardo il Prof. Vincenzo Lattanzio, Presidente del Comitato Puglia della Susan G. Komen Italia: “Questi dieci anni sono stati densi di risultati lusinghieri con più di 400 mila euro destinati a 44 progetti di grande spessore realizzati in Puglia. Anni in cui sono divenuti sempre più tangibili l’apprezzamento e la condivisione della città e del territorio pugliese per il nostro impegno e per le nostre iniziative. Ringrazio di cuore tutti i volontari, le aziende e le istituzioni che hanno reso possibile questa straordinaria decima edizione”. Anche il Sindaco di Bari, Antonio Decaro, che ha dato ufficialmente il via alla corsa insieme alla madrina delle Donne in Rosa Rosanna Banfi, si è associato ai ringraziamenti del Prof. Lattanzio nei confronti dei volontari di questa edizione, che rappresentano un tessuto cittadino attivo e animato di una grande forza motrice sotto il profilo sociale.

13239454_10153696783225829_1955418278218646272_nLA GARA COMPETITIVA: IL TRIONFO DI ALI DRAME – Questa decima edizione, che è stata aperta dalle note dei Bersaglieri, non poteva che avere un vincitore d’eccezione, ovvero il ventitreenne maliano Ali Drame, proveniente dal centro dei richiedenti asilo di Bari, al quale è stata recentemente concessa la protezione umanitaria per meriti sportivi e tesserato con la Federazione Italiana di Atletica Leggera. Tra le donne, la più veloce è stata invece Viola Giustino, mentre Lucrezia Longobucco è la prima classificata tra le Donne in Rosa.

IL VILLAGGIO DELLA SALUTE – Nei due giorni precedenti la corsa, grande successo ha avuto l’immancabile appuntamento con il “Villagghio della Salute della Donna” che ha permesso di offrire ad un gruppo di donne disagiate individuate dai servizi sociali del Comune di Bari ben 246 prestazioni per la prevenzione del tumore del seno (visite, mammografie ed ecografie mammarie) e 164 tra ecografie dell’addome e della tiroide. Inoltre, sessioni scientifiche a tema tenute da medici specialisti e personale sanitario e molti laboratori per la promozione di uno stile di vita sano con stand riservati alle dimostrazioni pratiche dei progetti sostenuti dal Comito Puglia della Komen con i fondi raccolti nel 2015, ai quali si andranno ad aggiungere quelli che saranno approvati nei prossimi mesi e realizzati nel 2017 con il ricavato di questa edizione.

I PARTNER DELLA MANIFESTAZIONELa Race for the Cure di Bari 2016 si è svolta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Regione Puglia, Comune di Bari, Confindustria e ANCE Bari Barletta Andria Trani, Camera di Commercio, Università degli studi di Bari Aldo Moro, Fiera del Levante, Ordine dei Medici, Croce Rossa, Policlinico Gemelli, Comitato Pari Opportunità Ordine degli Avvocati di Bari, Carabinieri, Politecnico di Bari, FIV, Fisurf, Fidal e Coni.

Fondamentale, come sempre, il contributo delle aziende partner come Johnson & Johnson (national presenting partner), Aveeno (partner delle Donne in Rosa), Cisalfa (partner tecnico) e di altre numerose aziende sensibili alle tematiche della salute come il main media partner Sky, il media partner Telenorba, Natuzzi e Acqua Lete, fornitore ufficiale della manifestazione.

 FullSizeRender