Komen Italia
Facebook Twitter You Tube
Posted by Flaminia Serra 8 - giugno - 2017 Commenti disabilitati

Superato il tetto dei 16.000 partecipanti alla Race for the Cure, la manifestazione di tre giorni, organizzata dalla Susan G. Komen Italia per combattere i tumori del seno.

È stato Drame Fousseni a tagliare il traguardo per primo, scendendo sotto il tetto dei 15 minuti. Seguito a ruota da Vito Sardella, runner storico della Race for the Cure e Michele Vino. Per le donne a salire sul podio sono state: Viola Cristiana, Mariangela Ceglie e Pina Fornarelli.

Mentre la vincitrice delle donne in rosa è stata Lucrezia Longobucco, seguita da Leonarda Bossola e Giovanna Gallo.

Ma al di là di chi per primo ha tagliato il traguardo, i quasi 17mila arrivati oggi a Bari per la Race for the Cure sono, per Vincenzo Lattanzio, Presidente del Comitato Regionale Puglia della Susan G. Komen Italia, “la dimostrazione inequivocabile che ormai questo evento è sentito dalla città. Vedere migliaia di persone che corrono con noi per sconfiggere il tumore al seno è la soddisfazione più grande che noi come Komen, che per un anno lavoriamo per questo, possiamo avere”.

Tra i viali del Villaggio Race la madrina della manifestazione, Rosanna Banfi: “ormai sono tantissimi anni che vengo a Bari e ogni anno la partecipazione è sempre maggiore. Qui a Bari c’è una grande vivacità, colori e donne prepotenti nella loro fisicità. Ogni anno è una scoperta”.

La festa è proseguita per tutta la mattina al Villaggio Race, tra partecipanti e simpatizzanti che hanno voluto prendere parte alla giornata anche se non correndo, manifestando un senso di appartenenza ad una comunità che ogni anno si ritrova sempre più numerosa.

All’interno del Villaggio Salute di sabato, come spiega la coordinatrice, la senologa Angela Maria Guerrieri, “sono state seguite tra visite, mammografie ed ecografie, 246 donne alle quali si aggiungono le 249 visite ed ecografie internistiche di collo, tiroide e addome, dell’equipe coordinata da Francesco Minerva e Lucia Bonfrate. Mentre nello spazio educativo sono state presentate per tutta la giornata di sabato le nuove armi della diagnosi e della terapia”.

Soddisfatti per i risultati raggiunti, il Presidente della Susan G. Komen Italia, Riccardo Masetti e il presidente del Comitato Regionale Puglia Vincenzo Lattanzio che lancia l’invito per il 2018: “mi auguro che l’anno prossimo saremo ancora di più in questa piazza e ancora di più a combattere contro questa malattia che deve essere sconfitta”.

Le attività di prevenzione della salute della donna sono proseguite nel quartiere Japigia al Teatro Team, dove un gruppo di donne non servite dallo screening ha potuto usufruire di visite specialistiche per la prevenzione del tumore del seno.

img_7046 img_7006