Komen Italia
Facebook Twitter You Tube
Posted by gcosmelli 27 - novembre - 2013 Commenti disabilitati

miniello

Gianni Miniello è uno scrittore che quando scrive delle donne e dei loro sentimenti coinvolge, appassiona e commuove. E’stupefacente quanto un uomo possa arrivare a scavare sino in fondo l’animo femminile, come le conosca (ci conosca ) bene tanto da saper scegliere le parole giuste da quell’immaginario spazioso dell’essere femmine. Ma forse, questa conoscenza è legata all’altra sfera professionale di questo eclettico scrittore. Il prof. Giovanni Miniello è infatti un medico, un ginecologo, un visiting professor in diverse università estere e un consulente Internazionale di colposcopia per le Nazioni Unite.

Nel suo ultimo libro “Ti ho rubato le parole”, una collezione di poesie dedicate alle donne e all’amore, emerge la sua anima ‘multi fonica’ che sa coniugare un’alta professionalità con la vocazione di pensieri da sempre custoditi nel cuore delle donne, ma mai pronunciati, di cui lui si fa traduttore.

Come ha scritto nella prefazione di un suo libro precedente a questo, “Io non regalo colori alle tue emozioni. Ne rubo il buio”. Una personalità poliedrica, sensibile e generosa, un fare sornione che accoglie e invita ad un valzer continuo chi si affida a lui. Anche se il prof. Miniello ama sottolineare che un libro deve camminare con le proprie ‘parole’ e non espandersi per buonismo, perché la solidarietà è una carezza nascosta e non un abbraccio sotto i riflettori, è interessante sapere che i proventi di tutti i suoi libri (tradotti in varie lingue) sono stati utilizzati per l’acquisto di strumenti per la diagnosi precoce del cancro uterino.

I proventi della sua ultima raccolta “Ti ho rubato le parole” saranno invece devolutiinteramente alla Susan G. Komen Italia. Il libro è quindi tutto dedicato alle donne che si sono ammalate di cancro, ma sono guarite dalla paura, come ama dire il nostro scrittore: “Perché il cuore non si fermi”.

ti ho rubato le parole bari