La Race for the Cure ti porta al Museo

unnamed.png

Grazie alla partnership con il MiBAC, ingresso gratuito nei luoghi della cultura

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con la firma del protocollo sottoscritto dal Direttore Generale Musei Antonio Lampis, il Direttore Generale Organizzazione Marina Giuseppone e il Presidente dell’Associazione Susan G. Komen Italia Riccardo Masetti, permetterà l’ingresso gratuito nei musei, monumenti e parchi archeologici statali di Roma, Bari, Bologna, Brescia Pescara e Matera ai partecipanti della Race for the Cure 2019 che si terrà proprio in queste città.

Con questa iniziativa il MiBAC sostiene gli obiettivi e le finalità di Race for the Cure – dichiarano Antonio Lampis e Marina Giuseppone – riconoscendo quanto questa associazione fa per promuovere la cultura della prevenzione”. “L’arte può promuovere un modo differente dell’essere medici, pazienti e cittadini” ha detto il Prof. Riccardo Masetti, Presidente di Komen Italia.“Recenti studi hanno dimostrato che avvicinarsi ad un’opera d’arte può contribuire a ridurre gli stati d’ansia e di depressione che spesso accompagnano anche una malattia oncologica, migliorando la capacità di recupero e la qualità della vita. Siamo quindi grati al Mibac per questa preziosa sinergia che consentirà a chi partecipa alle Race for the Cure di avvicinarsi gratuitamente al patrimonio culturale del nostro Paese” .

Gli iscritti italiani e stranieri alle Race for the Cure di Roma (16- 19 maggio 2019), di Bari (17-19 maggio 2019), di Bologna (20-22 settembre 2019), di Pescara (20-22 settembre 2019) di Brescia (27-29 settembre 2019) e di Matera (27-29 settembre 2019), potranno pertanto accedere gratuitamente insieme ad un accompagnatore nei siti che aderiranno all’iniziativa in quelle città mostrando la ricevuta di iscrizione e il pettorale di gara.

Gli elenchi dei luoghi della cultura aderenti, in costante aggiornamento, sono consultabili qui.

Per iscriversi alla Race for the Cure 2019 e sostenere la lotta ai tumori del seno basta consultare il sito www.raceforthecure.it.

Le iscrizione sono già aperte!