In partenza il progetto di Canottaggio per le Donne in Rosa

IN PARTENZA IL PROGETTO DI CANOTTAGGIO PER LE DONNE IN ROSA

image00003.jpeg

Lo scorso 3 marzo, presso la Fondazione Policlinico A. Gemelli, è stato presentato il progetto “Canottaggio Integrato”, dedicato alle Donne in Rosa e a tutte le amanti di questa bellissima disciplina.

Il Corso è gratuito e avrà la durata di tre mesi in gruppi da 8 persone per sessione di corso.

L’idea, lanciata da Nicolò Cavalcanti, tecnico e responsabile canottaggio del Circolo Canottieri RAI di Roma, e promossa dalla Susan G. Komen Italia e dal Centro Komen Italia di Trattamenti Integrati in Oncologia del Gemelli, nasce da uno studio avviato nel 2016 proprio presso il Policlinico per studiare i benefici del gesto tecnico del canottaggio in donne operate per tumore del seno, che abbiano concluso i protocolli di cura.

Il progetto è patrocinato dalla Federazione Italiana Canottaggio, grazie all’interessamento del Presidente Giuseppe Abbagnale, del Direttore del circolo sportivo Rai Giovanni Armillei e del Presidente della A.S.D Sportivamente Insieme Paolo Ramoni.

Durante la presentazione alle pazienti interessate, sono intervenuti il Prof. Riccardo Masetti, direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia Senologica del Gemelli e presidente Komen Italia, il Dott. Stefano Magno, Responsabile del Centro Komen Italia per i trattamenti integrati in oncologia e Nicolò Cavalcanti, che ha illustrato le caratteristiche e le finalità dell’iniziativa.

Il progetto, ha lo scopo di creare un’opportunità innovativa per far scoprire la nobilissima disciplina del canottaggio e le molteplici valenze positive ad essa connesse, sia in termini di salute che di esperienza di condivisione e di aggregazione. E’ inoltre un’occasione concreta di migliorare il proprio stile di vita durante e dopo i trattamenti oncologici, salvaguardando la qualità di vita ed il benessere psico-fisico.