Prevenzione tra i banchi di scuola

PREVENZIONE TRA I BANCHI DI SCUOLA:

PARTE IL PROGETTO “TAKE TIME TOGETHER

Informare per prevenire partendo dalle scuole.

Si chiama “Take time together” il progetto dedicato alla promozione del benessere personale e sociale del Comitato pugliese di Komen Italia che anche quest’anno coinvolgerà alunni e docenti di varie scuole secondarie di secondo grado della Puglia.

Esperti del settore, insieme alla presidente del Comitato di Puglia di Komen Italia, Linda Catucci, saranno presenti in vari istituti scolastici della regione con un obiettivo preciso: favorire la riflessione nelle giovani generazioni sui principali fattori di prevenzione di particolari patologie, quali il tumore al seno. Obiettivi specifici del progetto nato in partnership con Regione Puglia e Miur (ministero dell’Università e Ricerca) nell’ambito del piano strategico per la promozione della salute nella scuola: accrescere la conoscenza dei principali fattori di prevenzione delle malattie tumorali correlate agli apparati riproduttori maschili e femminili; favorire l’esercizio di competenze di socializzazione attraverso esperienze di volontariato; incentivare le conoscenze specialistiche su patologie in ottica preventiva e promuovere la conoscenza del mondo del volontariato e del benessere sociale.

Più che soddisfacente il bilancio degli incontri organizzati lo scorso anno: sono state raggiunte numerose scuole della regione Puglia per un totale di circa 1689 alunni.

Per il 2020 il progetto prevede diversi incontri nell’area metropolitana e in tutte le province. Si parte lunedì 10 febbraio dalla città di Cassano delle Murge.

"Questi incontri hanno un duplice obiettivo - –spiega Linda Catucci, presidente del Comitato Regionale Puglia della Susan G. Komen Italianon soltanto quello di trasmettere i valori della prevenzione ma anche di comprendere a pieno l’esperienza del volontariato e dei principi legati all’etica e alla moralità in un mondo come quello che stiamo vivendo che ha bisogno di reciproco soccorso. L’auspicio è che alla fine di questi incontri i ragazzi possano vivere a pieno i principi legati a queste tematiche partecipando con consapevolezza al nostro più grande evento di crowfounding quale la Race for the Cure" .

Presidente Linda Catucci.jpg